PEC: mbac-as-fi[at]mailcert.beniculturali.it   E-Mail: as-fi[at]beniculturali.it   Tel: (+39)055.263201

Archivio di Stato di Firenze

Gli Archivi Bardi di Vernio

Firenze, Auditorium dell’Archivio di Stato
Martedì 18 giugno 2019, ore 15.30

Programma
Saluti di Monica Grossi, direttrice dell’Archivio di Stato di Firenze, e di Alessandro Magini, presidente dell’Accademia Bardi
Intervengono Stefano Calonaci, Giuliano Pinto, Diana Toccafondi
Coordina Daniela Fattori
Saranno presenti le curatrici.

Il fondo Bardi conservato presso l’Archivio di Stato di Firenze costituisce sicuramente la parte più rilevante per qualità oltre che per una non indifferente quantità della intera documentazione prodotta da questa importante famiglia fiorentina.
Il fondo è utile altresì per conoscere la parabola del Feudo di Vernio, che,  acquistato dai Bardi nel 1332 in un'area che da sempre aveva costituito un passaggio quasi obbligato per la cosiddetta expeditio italica, avrebbe permesso ai componenti di questa illustre casa di ottenere la nomina a vicari imperiali nel 1355 dall'Imperatore Carlo IV, elevandone a tal punto lo status sociale da essere considerati rispetto all'Impero sul medesimo piano del Granduca di Toscana. La vicenda del feudo si concluse dopo la Rivoluzione francese con la sua occupazione da parte delle armate napoleoniche nel 1797. Ormai da alcuni anni anche la vicenda dei Bardi aveva iniziato la sua fase di declino, non senza però lasciarci eredi dell'opera che si dispiegò nei più diversi ambiti da parte dei suoi numerosi personaggi di spicco.

Scarica l’invito – File pdf