PEC: mbac-as-fi[at]mailcert.beniculturali.it   E-Mail: as-fi[at]beniculturali.it   Tel: (+39)055.263201

Archivio di Stato di Firenze

Donne, sante e madonne (da Matilde di Canossa ad Artemisia Gentileschi)

Firenze, Auditorium dell’Archivio di Stato
Lunedì 6 maggio 2019, ore 15.30

Programma
Saluti di Rosalia Manno, Presidente dell’Associazione Archivio per la memoria e la scrittura delle donne “Alessandra Contini Bonacossi”
Intervengono Daniela Fattori, Isabella Gagliardi, Maria Pia Paoli
Coordina Monica Grossi
Sarà presente la curatrice

L’Archivio di Stato di Firenze e l’Associazione Archivio per la memoria e la scrittura delle donne “Alessandra Contini Bonacossi” presentano il terzo volume della collana Autographa, che raccoglie testimonianze autografe – ovvero lettere, manoscritti, sonetti – scritti o sottoscritti «di propria mano» da quaranta figure femminili vissute in Italia in epoca medievale e rinascimentale, arricchite da un ampio corredo fotografico. Alla redazione del volume ha lavorato un’equipe, coordinata da Giovanna Murano, di oltre 30 studiose e studiosi, autori delle schede monografiche dedicate a donne di potere come Matilde di Canossa (1046-1115), al cui impulso si deve la renovatio della giurisprudenza nel sec. XII, Bianca Maria Visconti (1425-1468), Ippolita Maria Sforza Visconti (1445-1484), Eleonora (1450-1493) e Beatrice d’Aragona (1457-1508), Caterina Cibo (1501-1557), Giovanna (1502-1575) e Maria d’Aragona (1503/04-1568), di sante, mistiche e religiose come Chiara Gambacorta (1362-1419), Illuminata Bembo (1410/20-1493), Caterina Vigri (1413-1463), Battista Alfani (1438-1523), Camilla Battista da Varano (1458-1524), Lucia Broccadelli da Narni (1476-1544), Beatrice del Sera (1515-1585), Fiammetta Frescobaldi (1523-1586), di letterate come Maddalena degli Scrovegni (1356 ca.-1429), Veronica Gambara (1485-1550), Ippolita Clara (1487-1540), Vittoria Colonna (1490/92-1547), Laura Battiferri Ammannati (1523-1589), Veronica Franco (1546-1591) e di pittrici come suor Plautilla Nelli (1524-1588), Sofonisba Anguissola (1532 ca.-1625) e Artemisia Gentileschi (1593-1654 ca.).

Scarica l’invito – File pdf