PEC: mbac-as-fi[at]mailcert.beniculturali.it   E-Mail: as-fi[at]beniculturali.it   Tel: (+39)055.263201

Archivio di Stato di Firenze

INCANDESCENTE LA MIA SCRITTURA SU/PER IDOLINA LANDOLFI

Firenze, Galleria e Auditorium dell’Archivio di Stato di Firenze
Giovedì 24 maggio 2018, ore 9.00-13.00
Ingresso libero  fino alla disponibilità dei posti
 
Enti promotori e organizzatori
Associazione Archivio per la memoria e la scrittura delle donne “Alessandra Contini Bonacossi” e Plantago in collaborazione con l’Università degli Studi di Firenze, l’Archivio di Stato di Firenze e Commissione delle Pari Opportunità della Regione Toscana

 

Programma
Saluti di: Carla Zarrilli, Direttrice dell’Archivio di Stato di Firenze
Rosalia Manno, Presidente dell’Associazione Archivio per la memoria e la scrittura delle donne “Alessandra Contini Bonacossi”
Rosanna Pugnalini Presidente della Commissione Pari Opportunità della Regione Toscana
Presiede e coordina: Enza Biagini
Intervengono: Ernestina Pellegrini, Giovanni Maccari, Valentina Fiume, Diego Salvadori, Federico Fastelli, Laura Poggi

Intermezzi con letture a cura di
Gilberto Colla, Roberto Visconti, DanielaTamborino
con la partecipazione della visual artist Cristina Seravalli

Maria Idolina Landolfi
Nata a Roma nel 1958, è scomparsa il 26 giugno 2008. Laureata in letteratura italiana  all’Università di Firenze, è stata narratrice, traduttrice, saggista e giornalista, ha lavorato anche a “Il Giornale” diretto da Indro Montanelli. Per oltre un ventennio ha curato con apparati critici le opere del padre Tommaso ed ha fondato il Centro Studi Landolfiani con l’obiettivo di raccogliere materiali biografici su suo padre, organizzare convegni e curare le riedizioni delle sue opere. Ha pubblicato varie raccolte di racconti, tra cui "Sotto un' altra stella" . Tra i suoi libri inoltre da segnalare Matracci e storte,  Scemo d’amore, il romanzo inedito Io sono mio padre
 

Scarica la locandina - File PDF